Nuove agevolazioni fiscali febbraio 2024

Iscriviti e Scopri Migliaia di Offerte di Lavoro

Il punto di contatto tra aziende mondo del lavoro

Iscriviti e scopri migliaia di offerte di lavoro

a

Tirocinio

Scopriamo insieme che cos’è?

DB+

Il tirocinio è una misura formativa di politica attiva che consiste in un periodo di orientamento al lavoro e di formazione finalizzato all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Non si configura come rapporto di lavoro.

Quante tipologie ne esistono?

  • Tirocini finalizzati allo svolgimento della pratica professionale e all’accesso alle professioni ordinistiche

 

  • Tirocini transnazionali svolti all’estero o presso un ente sovrannazionale

 

  • Tirocini per soggetti extracomunitari promossi all’interno delle quote d’ingresso e disciplinati dalle Linee guida del 5 agosto 2014

 

  • Tirocini di inclusione sociale che seguono le Linee guida del 22 gennaio 2015

 

  • Tirocini curriculari promossi dalle università o dalle scuole, o comunque non soggetti alle comunicazioni obbligatorie in quanto svolti all’interno di un percorso formale di istruzione o formazione

 

  • Tirocini extracurriculari agevolano le scelte professionali grazie a un periodo di formazione
    in un ambiente produttivo.

Capiamo meglio da chi possono essere attivati i tirocini extracurriculari:

  • Soggetti disoccupati, compresi coloro che hanno completato percorsi di istruzione secondaria superiore e terziaria

 

  • Lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro

 

  • Lavoratori a rischio disoccupazione

 

  • Soggetti già occupati in cerca di nuova occupazione

 

  • Persone diversamente abili

 

  • Soggetti svantaggiati (L. n. 381/1991), richiedenti protezione internazionale e titolari di status di rifugiato e di protezione sussidiaria (D.P.R. n. 21/2015), vittime di violenza e di grave sfruttamento da parte delle organizzazioni criminali e soggetti titolari di permesso di soggiorno per motivi umanitari (D.Lgs. n. 286/1998), vittime di tratta (D.Lgs. n. 24/2014)

 

  • Cittadini comunitari ed extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia

 

  • Cittadini extracomunitari residenti all’estero

Il tirocinio si realizza sulla base di un Progetto Formativo Individuale
(di seguito PFI) concordato fra soggetto promotore, soggetto ospitante e tirocinante che definisce gli obiettivi formativi da conseguire nonché le modalità di attuazione

Durata del tirocinio

  • Non può essere superiore a dodici mesi (comprensivi di proroghe e rinnovi)

 

  • Solo per i soggetti disabili la durata complessiva può arrivare fino a ventiquattro mesi

 

  • La durata minima del tirocinio non può essere inferiore a due mesi, ad eccezione del tirocinio svolto presso soggetti ospitanti che operano stagionalmente, per i quali la durata minima è ridotta ad un mese

 

  • Nell’ambito dei massimali previsti, la durata effettiva è indicata all’interno del PFI e deve essere congrua in relazione agli obiettivi formativi da conseguire

Quojobis rientra fra gli enti privati in qualità di Soggetto promotore autorizzato e può guidare ogni candidato nella scelta del percorso più adatto alle proprie esigenze e agevolarlo nelle pratiche di attivazione del tirocinio formativo.

Cosa fa Quojobis in quanto soggetto promotore?

Per l’attivazione dei tirocini extracurricolari è necessaria la presenza di un soggetto promotore che funga da mediatore fra tirocinante e datore di lavoro. La legge, infatti, impone che vi sia questa figura a tutela del percorso formativo del tirocinante, il quale deve essere affiancato da un tutor dell’ente ospitante in grado di trasferire allo stagista le conoscenze e le competenze richieste dal piano formativo.